Tutti sul Pink Ring! Sindrome eredo familiare da BRCa1-2 E la sanità del futuro - Con il contributo non condizionante di Pfizer e Roche

PINK RING20MAGGIO

 


PROGRAMMA

 

20 Maggio 2022 (16 - 18:30)

Presso sede centrale AGENAS, Via Piemonte 60, 00187, Roma

 

Saluti di apertura

Dott. Domenico Mantoan (AGENAS)

 

Primo Round: Sindrome eredo familiare da BRCa1-2. Rimborsabilità dei test genetici per pazienti e familiari. Conoscere equivale a prevenire.

 

Secondo i dati forniti dall’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM) e l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) per l’anno 2020, in Italia sono stati diagnosticati circa 55.000 nuovi casi di carcinoma alla mammella e circa 5.200 nuovi casi di carcinoma ovarico.

 Il 5-10% dei carcinomi mammari e ovarici sono associati a mutazioni dei geni BRCA1 o BRCA2. La presenza di mutazioni BRCA1/2 conferisce un rischio compreso tra il 15 e il 70% di sviluppare un carcinoma mammario nel corso della vita.

In Italia, Oltre 150 mila cittadini sono portatori di una mutazione genetica BRCa 1 e 2

rispettivamente sul cromosoma 13 e sul cromosoma 17. Tuttavia, i test genetici da eseguire presso centri specialistici individuati a livello

regionale, non trovano ancora una giusta diffusione e rimborsabilità a livello territoriale nel sistema

Paese. Una corretta anamnesi familiare da parte del medico e una maggiore divulgazione di

quanto sia importante conoscere nel proprio ambito familiare eventi oncologici avvenuti,

comporteranno nel futuro sicuramente a rilevare un numero ancora maggiore di portatori di

mutazione (nei sani e negli affetti dalla patologia) con un beneficio in termini di cura e profilassi.

1°Round (16:00 - 17:00)

Modera: Cesaroni & Bertelli

Adriana Bonifacino

Flaminia Fegarotti

Maria Piane

Carlo Capalbo

Coffe & Tea Break (17 - 17:30)

 

Pausa tra 1° e 2° round con area ristoro

 

Secondo Round: la sanità del futuro - PNRR, territorio, case della salute o di comunità e digitalizzazione

Nonostante l’Italia si confermi come eccellenza in ambito oncologico rispetto ai maggiori tassi di sopravvivenza in Europa a cinque anni, la pandemia ha evidenziato le carenze rispetto alle cure di prossimità per i pazienti oncologici e onco-ematologici che, spesso, vengono lasciati senza una continuità assistenziale, poiché tutto viene rimandato ad ospedali specialistici.

Con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ed il decreto del 20 Gennaio 2022 del Ministero della Salute, si apre oggi una grande opportunità di riorganizzazione e miglioramento dell’assistenza medica territoriale, grazie agli oltre 7 Miliardi stanziati per la “Missione Sanità”.

Quali sono le priorità da affrontare per i pazienti oncologici? Come possiamo rendere pienamente efficace l’assistenza da remoto? Quali sono le innovazioni necessarie per agevolare l’oncologia di prossimità? Queste alcune delle domande sulle quali cercheremo di fare chiarezza assieme a Istituzioni, clinici ed associazioni di pazienti.

 

2°Round (17:30 - 18:30)

Modera: Cesaroni

Giulio Siccardi

Alice Borghini

Ketty Vaccaro

 Paolo Marchetti

Francesco De Lorenzo

Massimo Scaccabarozzi

 

Cavalieri

Domenico Mantoan (Direttore AGENAS)

Raffaella Cesaroni (Moderatrice)

Floriana Bertelli (Moderatrice)

Adriana Bonifacino (Presidente IncontraDonna)

Maria Piane (Genetista, Ospedale Sant’Andrea)

Flaminia Fegarotti (Rappresentante IncontraDonna)

Carlo Capalbo (Oncologo, IDI-IRCCS)

Alice Borghini (Dirigente Medico AGENAS)

Ketty Vaccaro (Responsabile area welfare e salute, CENSIS)

Paolo Marchetti (Direttore scientifico IDI-IRCCS, Roma)

Francesco De Lorenzo (Presidente Favo)

Massimo Scaccabarozzi (Presidente Farmindustria)

Giulio Siccardi (Dirigente amministrativo AGENAS)

 

  • COSA: Evento in presenza ed online
  • DATA:: Venerdì, 20 Maggio 2022
  • ORE:: 16:00-18:30
  • DOVE:: Roma sede Agenas e streaming Facebook