Eventi e progetti

Iniziative dell'Associazione IncontraDonna onlus

Il 31 ottobre alla presenza del Sindaco si è tenuto in Campidoglio

PROGRAMMA

Roma 31 ottobre ore 10.30, Campidoglio, sala della Protomoteca

“Combattere il tumore del seno. La medicina incontra la bellezza e la cultura”
Evento prevenzione e salute per le donne


Modera:
Livia Azzariti

Saluto delle Autorità
Sindaco di Roma
Ignazio Marino

Sono stati invitati a partecipare:
Ministro della Salute Beatrice Lorenzin,
Presidente Regione Lazio Nicola Zingaretti,
Assessore alla Cultura Regione Lazio Lidia Ravera,
Assessore alla Cultura Comune di Roma Flavia Barca.


“Strategie di diagnosi precoce in senologia: vantaggi e limiti”
Carlo Naldoni, Gianni Saguatti
“Uno sguardo all’Europa”
Silvia Costa
“IncontraDonna: l’associazionismo come forma di sostegno”
Adriana Bonifacino
Testimonianza
Flaminia Fegarotti
“Salute e Bellezza: due facce della stessa medaglia”
Patrizia Mirigliani
Conclusioni:
Francesco Bevere
Direttore Generale della Programmazione Sanitaria, Ministero della Salute


Nell’ambito dell’evento sarà presentata la nuova Miss Italia (eletta 27 ottobre) che assumerà impegno nel sociale per il 2013 - 2014 per promuovere la vaccinazione HPV per le giovani ragazze insieme ad IncontraDonna onlus.

Cronaca dell' Evento

Nella splendida cornice della Sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma si è tenuto oggi il convengo


Combattere il Tumore del Seno - La Medicina Incontra la Cultura e la Bellezza.


A dare il suo saluto e lo start up alla mattinata è stato il Sindaco di Roma Professore Ignazio Marino; da politico e medico ha puntualizzato quanto ci sia ancora da fare in Italia affinché le adesioni ai programmi di prevenzioni raggiungano livelli adeguati; basti pensare che in alcune Regioni come la Lombardia e la Emilia Romagna si ottengono percentuali molto elevate di offerta dei servizi di screening mammografico e la popolazione risponde circa per il 70%, mentre in Regioni prevalentemente del sud a fronte di una offerta ancora molto poco adeguata, esiste per giunta una risposta da parte della popolazione femminile del tutto trascurabile (su 1000 invitate alla mammografia rispondono circa in 50).
Questo concetto di non equità nell’offerta, di poca sensibilizzazione delle donne alla risposta, e di mancato adeguamento alle normative europee è stato ulteriormente stressato dalla On Silvia Costa che ha tenuto a sottolineare che la salute e' un investimento e non un costo: questo e' l'indirizzo che viene anche dall'Europa e che deve spingerci verso il miglioramento dei sistemi sanitari nazionali e verso la razionalizzazione della spesa, ma non il taglio.
I lavori della mattinata si sono alternati con i toni della sdrammatizzazione, nello stile di IncontraDonna onlus associazione di volontariato che promuove gli stili di vita, la vaccinazione per il papilloma virus e, soprattutto la prevenzione per il tumore del seno. 20 signore sono state “modelle per un giorno”, sapientemente guidate dalla artdirector Silvana Augero con abiti messi a disposizione di Antonella Rossi, Verusca Neroni e Sabrina Attiani.
Un messaggio forte quello delle nostre signore volontarie e sostenitrici dell’associazione; come donne operate di tumore del seno hanno voluto dimostrare che la bellezza non svanisce; una donna di fronte ad una problematica di salute molto seria come può essere quella di un tumore, non si arrende, anzi si affida alle proprie energie interiori, cerca nella cura di sé, dall’abito al trucco, di mantenere intatta la propria femminilità, traendo forza ed energia per contrastare la malattia. Un messaggio per incoraggiare tutte le donne che devono sostenere percorsi difficili nella loro vita, dato proprio da chi ha vissuto o sta vivendo la stessa difficoltà.
Come spiega Adriana Bonifacino, l’Associazionismo e il gioco di squadra possono fare molto nel sostenere le donne nei loro percorsi oncologici. Laboratorio teatrale, corsi di alimentazione e ginnastica, corsi di base per la formazione dei volontari, sono solo alcuni dei progetti di IncontraDonna. Non dimenticando le campagne di prevenzione a livello nazionale come il Frecciarosa in partnership con Trenitalia/Ferrovie dello Stato. Percorrere nuove vie di comunicazione per raggiungere i cittadini nei luoghi di lavoro, nei loro viaggi (treni), nei luoghi di svago e di cultura (palalottomatica e Piazza di Siena a Roma nei tour di Renato Zero). Una modalità per essere vicini alla gente, per essere con la gente e con sdrammatizzazione portare messaggi corretti sulla prevenzione in linea con il Ministero della Salute.
A parlare di salute, di screening mammografico, di qualità della mammografia i Professori Carlo Naldoni e Gianni Saguatti, tra i massimi esperti in Italia riguardo i modelli organizzativi dello screening e portavoce dell’ Osservatorio Nazionale Screening.
Non sono mancate le testimonianze: una di Roberta Blasi direttore artistico del Teatro Ghione che bene ha spiegato il senso che ha dato alla malattia avuta impegnandosi con l’associazione per promuovere anche attraverso il suo ruolo, in teatro, la prevenzione. L’altra di Cesare Bocci, famoso attore che ha raccontato la storia della propria compagna e di come la qualità delle cure e degli operatori faccia la differenza.
Flavio Insinna ha portato il buonumore tra i presenti: battuta sempre pronta, ma molto delicato nei toni, soprattutto quando ha raccontato del papà medico pneumologo che già si batteva per la prevenzione.
A concludere la mattinata come relatori, magistralmente condotta da una Livia Azzariti sempre disponibile al richiamo delle associazioni, Patrizia Mirigliani la Signora di Miss Italia che raccontando l’episodio di tumore al seno che ha segnato la sua vita 15 anni fa, ha trovato le giuste parole per coniugare la salute alla bellezza, il coraggio alla energia del combattere sempre e del non mollare mai.
E poi la nuova Miss Italia 2013: Giulia Arena, 19 anni, una ragazza bella, sorridente, diretta, con due occhi magnetici. Ma soprattutto nel contesto nel quale è stata invitata ad essere madrina per un anno per IncontraDonna nel promuovere la vaccinazione per il PapillomaVirus nelle giovani ragazze, ha saputo con grande proprietà di linguaggio e di scena, abbracciare questa causa e inviare già da ora un messaggio positivo a tutte quelle ragazze che se ancora non avessero fatto il vaccino dovranno fare come lei che lo farà questo anno a testimonianza del suo impegno.
Le conclusioni al Professore Francesco Bevere, Direttore Generale del Dipartimento di Programmazione della Salute del Ministero della Salute. Con questa giornata abbiamo toccato il cuore del Professore Bevere, il suo impegno nel realizzare in Italia entro il 2016 le Unità di Senologia sarà ancora più forte e sentito: oggi le signore presenti con i loro sguardi, i loro giocosi vestiti, i loro trucchi da sera, hanno chiesto senza dire parole che sempre più donne possano vivere nella certezza che la salute va protetta, va garantita con la qualità e la efficienza del sistema sanitario nazionale.
E infine…..un volo di palloncini dalla Piazza vestita a festa da Maurizio Pellegrino di skinzwraps; un volo di palloncini per raggiungere in cielo tutte le donne che abbiamo perso in questi anni  a causa del tumore del seno e che oggi sono stelle che ci sostengono in questa battaglia.

 
Per il prezioso contributo si ringrazia la signora Silvana Augero, art director, le stiliste Antonella Rossi, Verusca Neroni, Sabrina Attiani e Maurizio Pellegrino della Skinzwraps per le installazioni.

 

 

 

 

Creato: Giovedì, 31 Ottobre 2013 21:50
Condividi questa pagina

IncontraDonna onlus. Occupiamoci di seno. La donna PARTE INTEGRANTE di un percorso di salute.

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.