IncontraDonna onlus,in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”, Istituto Europeo per lo sviluppo economico (ISES), ed altri partner europei, ha ideato e promosso DANCING WITH HEALTH, un progetto europeo co-finanziato dal programma Erasmus+ SPORT dell’Unione Europea, il cui obiettivo è quello di sostenere e aiutare le donne che hanno avuto tumore al seno attraverso la danza nel recupero di una vita normale. Il progetto ha una valenza medico-scientifica e deve, necessariamente, poter offrire una ‘valutazione’ oggettiva dei miglioramenti psico-fisici nella casistica dei singoli pazienti.

Il progetto pilota 2019

Il progetto pilota è a numero chiuso (riguarderà un gruppo di 12 donne con età compresa tra 30 e 65 anni la cui diagnosi di tumore non risalga a più di tre anni fa). Il corso inizierà nel gennaio 2019, avrà una durata di 4 mesi (32 sedute), la frequenza sarà di 2 volte a settimana. Le lezioni si terranno nella zona di Roma nord.
Al fine di rendere puntuale la valutazione scientifica del “benessere” dei corsisti prima e dopo il corso sono previsti una semplice valutazione fisica e la somministrazione di un questionario all’inizio e alla fine del corso.

Per partecipare non è necessario saper ballare o aver frequentato scuole di danza. Scopo di questo progetto pilota è la valorizzazione della danza come strumento di allenamento fisico, ma anche artistico e di consapevolezza psichica, per un ritorno alla vita normale dopo la diagnosi e la cura di un tumore del seno.

Le persone che volessero aderire al progetto pilota nell’inviare la propria candidatura oltre alle informazioni anagrafiche, recapito telefonico e mail, sono invitate a specificare il luogo del domicilio, l’occupazione e se siano previsti nel loro iter terapeutico interventi imminenti di natura generale o legati alla ricostruzione mammaria. Verranno prese in considerazione per selezioni solo le domande già complete di tali dati.

Tutte le persone che non dovessero essere incluse in questa prima fase, potranno poi esserlo in un secondo momento, in attività simili future o in step successivi del medesimo progetto.

Per l'invio di eventuali candidature e richiesta di informazioni sul progetto si prega di scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 


 

 

COMUNICATO STAMPA

Dancing with Health. Quando è in ballo la salute
Roma - Università degli Studi di Roma “Foro Italico”
Sala Rossa - Polo Natatorio Foro Italico
Piazza Lauro De Bosis, 3 venerdì
8 giugno 2018 - ore 11:00

 

Dancing with Health. Ovvero come migliorare ballando la qualità di vita di pazienti con tumore al seno. Questo il nome -e l’obiettivo- del progetto, proposto da IncontraDonna Onlus e coordinato dall’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” presentato oggi, venerdì 8 giugno, presso la Sala Rossa del Polo Natatorio del Foro Italico alla presenza del Rettore Prof. Fabio Pigozzi, della Prof.ssa Adriana Bonifacino, Presidente di IncontraDonna Onlus e del responsabile del progetto, Prof. Attilio Parisi.

In veste di trainer europei Carolyn Smith e Samuel Peron, maestri di ballo e volti notissimi al grande pubblico, ideatori di un protocollo di danza ad hoc. A loro infatti il compito di insegnare il nuovo metodo a ballerini professionisti ed esperti di Scienze Motorie selezionati nei 5 paesi partecipanti.

Co-finanziato dal programma ERASMUS + SPORT dell'Unione Europea, promosso da un partenariato di 3 organizzazioni italiane (l’Università “Foro Italico”, IncontraDonna Onlus, no profit dedicata alla prevenzione del tumore al seno, e Associazione ISES - no profit per lo scambio di buone pratiche a livello europeo) sarà realizzato in 5 Paesi (Italia, Bulgaria, Lituania, Paesi Bassi e Regno Unito). Dancing with Health si prefigge di evidenziare il ruolo di recupero psico-fisicoche l’attività motoria, in questo caso un particolare protocollo di danza, può svolgere in pazienti operatedi tumore al seno, come rilevato da innumerevoli pubblicazioni scientifiche.

Sono molti anni che studiamo gli effetti positivi dell’attività fisica in questa tipologia di pazienti”, spiega il Professor Attilio Parisi, ordinario di Metodi e Didattiche delle Attività Motorie presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” e responsabile del progetto, “e per questo è stato facile capire il desiderio di Carolyn Smith di mettere a servizio di altre donne, con la sua stessa patologia, il percorso di danza che tanto l’ha supportata nel combatterla”. Non è una cura miracolosa, ovvio. “E’ un’attività studiata per favorire il miglioramento della condizione psico-fisica di donne che hanno necessità di riprendere fiducia nel proprio corpo, recuperare autostima e consapevolezza della propria femminilità” sottolinea la professoressa Adriana Bonifacino responsabile della Unità di Senologia dell’A.O.U Sant’Andrea Sapienza Roma e Presidente di IncontraDonna. Tutto questo a tempo di musica, guidati dai trainer selezionati nei 5 paesi partecipanti - tre per c e, due ballerini e un esperto in Scienze Motorie - che nelle giornate dell’8-9-10 giugno si formeranno all’Università “Foro Italico” sotto la guida esperta dei noti trainer.

Una volta rientrati nei propri paesi di appartenenza, i neo-trainer avranno due compiti fondamentali: formare a cascata altri istruttori per consentire quanto più possibile la diffusione dei principi base di Dancing with Health e, soprattutto, offrire a un gruppo di 12 donne con storia di tumore al seno le lezioni di danza ideate da Carolyn Smith e Samuel Peron. “Sono entusiasta di poter partecipare al progetto – spiega Carolyn Smith – Come donna e come paziente conosco bene l’importanza di questa attività sia dal punto di vista fisico che psicologico. Il tumore del seno è una neoplasia che va affrontata con determinazione, forza di volontà e con l’aiuto di medici, ma anche di amici, familiari, collettività. Poter seguire un percorso come questo consente alle malate di meglio combattere la neoplasia, guadagnando in benessere, serenità, voglia di vivere”.

Il tutto nel corso di 32 sedute, distribuite nell’arco di quattro mesi, direttamente nei 5 Paesi coinvolti. Questi i primi passi del progetto, che mira a raggiungere, nei prossimi due anni e mezzo, un pubblico quanto più ampio possibile, grazie anche alla condivisione dei risultati. Ruolo fondamentale dell’Università è infatti la raccolta di dati utili a validare gli effetti psico-fisici del ballo sullo stato di salute delle pazienti, da diffondere grazie a seminari, conferenze e un sito web dedicato.

Nel 2017, in Italia, 51mila donne sono state colpite da un tumore del seno, una neoplasia in aumento ma che registra una sopravvivenza a cinque anni dell’87%: diagnosi precoce e nuove terapie, infatti, hanno permesso di registrare questi successi e garantire un’ottima qualità di vita. “Basta parlare di male incurabile – sottolinea la prof. Bonifacino -molto resta ancora da fare ,ma oggi riusciamo a rendere croniche la gran parte delle neoplasie mammarie, un risultato insperato solo fino a pochi anni fa. Non dobbiamo allentare la presa ma perseverare nel diffondere il giusto messaggio: come da tempo propone IncontraDonna,affinché a tutte le pazienti vengano garantite le migliori terapie, concentrandoci sulla prevenzione primaria, cioè correggendo gli stili di vita in tutte le età”. Un impegno che la Onlus cura con particolare efficacia con molte campagne, prima fra tutte il Frecciarosa.

Dancing with Health si inserisce a pieno titolo nell’ambito della cosiddetta Terza Missione dell’Università, attività che tutti gli Atenei, italiani e stranieri, sono chiamate oggi a svolgere. In una sorta di innovativo dialogo con la società, la Terza Missione mira infatti al public engagement e cioè alla condivisione con il pubblico dei benefici dell'istruzione superiore e della ricerca.

Il patrocinio di Fondazione AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) è l’ulteriore gratificazione per un progetto di validità scientifica e di supporto al paziente oncologico: per fondazione Aiom è intervenuto il Prof.Antonio Russo.

 

Per approfondimenti sul progetto consultare il sito https://www.dancing-health.eu

Roma, 31 maggio 2018

 

Ufficio Stampa Università degli Studi di Roma “Foro Italico” Tel.+39 06 36733573 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio Stampa ADR Communication +39 333 248 7768 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio Stampa Intermedia Tel. +39 030 226105 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Creato: Sabato, 02 Giugno 2018 10:34
Condividi questa pagina

DANCING WITH HEALTH


BREAST CANCER


IncontraDonna onlus. Occupiamoci di seno. La donna al centro della Salute.

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.